WORKSHOP

Il burlesque è un’arte composita che “ruba” da altre arti performative. Per questo motivo si terranno workshop intensivi su aspetti specifici del burlesque e discipline affini (teatro, mimo, exotic floor work, tango, stiletto hells dance e altri) aperti a chi pratica quest’arte ma non solo.

Mimo

L’obbiettivo di questo workshop è quello di scoprire le capacità di quello che l’insegnante preferisce chiamare non “mimo” ma “attor muto”, ovvero quell’interprete silenzioso che forse ad un certo punto della pièce ci racconterà con sonorissime parole la sua storia ma che fino a quell’istante è stato già in grado di introdurci molto della sua vita e delle relazioni che vive sulla scena grazie alla qualità e all’attenzione del suo agire. Cercheremo poi di capire quali sono gli elementi che rendono espressivo il nostro “non verbale” perché questo possa comunicare ed emozionare. Elementi come “il ritmo”, “il focus”, ”il tempo di sospensione”, “lo sguardo e la relazione” (con la scena, i compagni, il pubblico) ma anche la parola, intensa però come “non sense”, il cosiddetto grammelot, reso celebre da grandi attori e affabulatori come Dario Fò. Il percorso proposto prevederà sempre un breve riscaldamento iniziale in modo da poter investigare prima di tutto sulle nostre possibilità “fisico-articolari” perché il corpo di un attore è elemento espressivo così come la voce di un cantante e dunque va scoperto e allenato affinché possa anch’esso “cantare” quando servirà.

Il workshop si divide in due differenti moduli frequentabili anche singolarmente.

Data e ora da definirsi

Durata: 2 giorni, 3 ore al giorno.

Costo:

  • 1 giorno: 40 euro
  • 2 giorni: 65 euro
  • Tessera obbligatoria annuale: 10 euro

Il riscaldamento degli occhi

Breve riscaldamento.

  • Scoperta delle nostre “cerniere” articolari.
  • Lavoro sullo sguardo e sulle sue relazioni in scena
  • Lo sguardo in relazione al pubblico
  • Scomposizione occhio-collo
  • Ritmi e tempi del nostro osservare
  • Improvvisazioni di gruppo
  • Studio in video di brevi performance teatrali sull’argomento della lezione

Parola di clown

  • Breve riscaldamento
  • La fisicità del personaggio
  • Attenzione e focus nel lavoro di gruppo
  • Linguaggio “non sense”
  • Dialogo in grammelot
  • Improvvisazioni
  • Studio in video di brevi performance teatrali sull’argomento della lezione

L’insegnante: Antonio Brugnano crea dal 1998 performance personali mimico-teatrali. Collabora da molti anni con varie realtà teatrali italiane ed estere come la Compagnia Paolo Nani Teater in Danimarca, la Compagnia Quelli di Grock e Comteatro in Italia. Ha recitato in Italia, Spagna, Svizzera come attore e in Francia, Irlanda, Olanda, Germania, Cina, Taiwan e Giappone in qualità di mimo e clown. Dal 2017 è il sostituto ufficiale di Paolo Nani nello spettacolo “Jekyll on ice” per le tournée che si svolgono in Oriente. Ha vinto come miglior attore italiano di teatro-ragazzi il premio Eolo 2009, il premio Ribalta 2007 e, con lo spettacolo “Senza Coda” della compagnia Quelli di Grock, il premio L’uccellino azzurro 2007. Dal 2005 conduce corsi e workshop di recitazione e Mimo per principianti e professionisti per scuole di teatro e associazioni culturali. Per conoscere il percorso formativo ed artistico completo di Antonio Brugnano potete visitare il sito: www.antoniobrugnano.org

WORKSHOP CONCLUSI

A passi di tango - 22/23 febbraio 2020

A passi di tango

Asse, postura, camminata, qualità del movimento e principi per sviluppare la tua capacità di creazione nell’atto di danzare e stare in scena saranno al centro di questo seminario. Attingeremo dal preione e vasto universo del tango per acquisire una serie di tecniche che ti permettano di arricchire la tua danza e consapevolezza corporea, eleganza nell’esecuzione dei movimenti e originalità nell’interpretazione. A partire dalle sfumature della musica del tango e dei passi ci spingeremo verso la ricerca di una tua espressione originale, libera, potente e autentica. Il seminario si concluderà con la creazione di una breve coreografia.

Exotic Floorwork - 4/5 luglio 2020

Exotic Floorwork

Il Floorwork consiste in varie pose e movimenti in cui spalle, mani, testa, schiena e piedi sostengono il peso corporeo. La tecnica si concentra sulle transizioni da una posa a un’altra, oltre a elementi aggiuntivi che favoriscono una estrema fluidità dei movimenti: trucchi e acrobazie sono una parte essenziale di questa tecnica. Durante le lezioni di Floorwork si imparerà a lavorare con il proprio peso corporeo sul pavimento, spostandolo da una parte all’altra, in modo facile, sensuale e aggraziato, migliorando la flessibilità. L’allenamento è estremamente utile per qualsiasi stile di danza si voglia praticare ma può essere efficace anche semplicemente per stare bene con se stesse.

Burlesque base - 18/19 luglio 2020

Burlesque base

Un workshop di 2 giorni per “assaggiare” il burlesque, un’arte composita, nata tra la fine dell’800 e l’inizio del 900, che accoglie in sé elementi tratti dal teatro, dalla danza (da diverse tipologie di danza), dal circo, da svariate arti performative e, ovviamente, dallo strip tease. Il burlesque non è soltanto, come si sente dire, l’arte della seduzione. Questo perché non esiste vera seduzione se alla base non c’è autostima. Il burlesque diventa quindi l’arte di portare sul palco (qualsiasi esso sia questo palco), corpi liberati da richieste sociali di “conformità estetica”, orgogliosi nelle loro differenze, corpi portatori sani di una sensualità felice e consapevole. In questi 2 giorni muoveremo i primi passi in quest’arte che sceglie il linguaggio della leggerezza, ma non della superficialità, imparando a giocare con guanti lunghi, boa di piume, calze  e reggicalze, e a “parlare” attraverso il linguaggio del corpo e l’espressività. Per poi scoprire, chissà, di non poterne fare più a meno… 😉